lunedì 23 ottobre 2017

La bici


Per andare a scuola quest'anno, abbiamo preso una bici usata ad Ella.
Per la cresima le era arrivata una bella bicicletta regalata dai nonni e zii, ma sapendo che a scuola uno degli inconvenienti è quello che le bici vengono facilmente rubate, abbiamo deciso che era meglio prenderne una usata.
L'abbiamo trovata colorata di rosa e poi nei giorni a seguire l'inizio della scuola, abbimo dovuto cambiare le ruote, camere d'aria e copertoni.Era necessario un cestino più resistente così è stata lanciata l'idea di una vera e propria cassetta.
A questo punto Ella è andata in ferramenta ed ha comprato una bomboletta a spray di suo piacimento e si è messa all'aperto a colorare la cassetta ed il cestino


mi ha già detto che la prossima occasione vuole colorare sempre di arancione anche i parafanghi.
Intanto la saluto dopo una breve preghiera detta assieme e la lascio andare per la sua strada.



All'andata si trova con una sua amica e fanno la strada assieme.

Un caro saluto
BeaEllaAmo

giovedì 19 ottobre 2017

Colli euganie raccolta castagne


Una telefonata all'ultimo minuto.
****
Ciao come state?
Andiamo a fare un giro sui colli?
Strada bianca! Vi diamo una mano!
***

Così siamo partiti con i nostri amici.
Chi sono?
Una bella famiglia che abbiamo conosciuto tre o quattro anni fa.
Non fanno scuola a casa anzi la loro piccolina ha frequentato il nido fin da subito e i ragazzi fanno tutti tempo lungo. Ci siamo confrontati su questo argomento tempo fa e con semplicità abbiamo detto ognuno le proprie opinioni che non concordano ma questo non ha impedito che nascesse una bellissima amicizia.
Per quanto riguarda i vaccini, loro hanno conoscenze di figli di amici che hanno avuto danni da vaccini e quindi sono da sempre molto attenti,
Per l'alimentazione e la salute ci troviamo molto bene anche sul fatto che si può vivere con più semplicità (esempio senza comprare scarpe o vestiti nuovi ma anzi usati possono andare benissimo).

Noi abbiamo le nostre difficoltà e i nostri limiti come tutti e loro anche quindi ci sentiamo e ci vediamo quando e come possiamo.
Questa gita è stata decisa in poche ore e ci siamo trovati assieme.

La strada era tutta in salita per noi e veniva percorsa in discesa dalle biciclette.


salivamo a gruppetti per poi aspettarci.
I ragazzi correvano come lepri io arrancavo come al solito e gli uomini avevano un bel compito.


le ruote del carrozzino erano sgonfie e abbiamo trovato giusto un ciclista a cui chiedere una pompa per rimediare... fantastico in mezzo al niente trovare la pompa per le gomme del passeggino!!!!
:)


Non so se dalle foto si capisce com'era il percorso certo che fortunatamente il terreno era asciutto altrimenti sarebbe stato veramente complicato.


Ella mi ha aiutato tanto con Ago, ha una grandissima pazienza e lo aspettava perchè doveva tirare tutti i sassi che incontrava....e di sassi ce ne erano veramente tanti.

Poi ci siamo decisi :foto di gruppo!!


ok dai sistematevi, guardatemi da questa parte!!


non ci siamo dovete mettervi in posa...

un passante armato di macchina fotografica per immortalare il panorama ci ha salvati


Siamo venuti bene!!!!

Poi ho provato anch'io ad immortalare il panorama



e siamo arrivati a metà percorso.
Era stato detto ai ragazzi di cercare un capitello.....e loro l'hanno trovato, lo vedete anche voi?



Potevamo scendere per una via 'bianca' o percorrere la strada...
abbiamo votato tutti per la strada e lungo la via abbiamo incontrato dei veri castagni




così abbiamo passato un'altra oretta a cercare le castagne 



si anche Ago le cercava con tanta pazienza, era stanco e quindi aveva sempre qualcuno vicino vicino per dargli un aiuto, è andato tutto bene





tutti assieme abbiamo raccolto molte castagne, mi pare che circa 4 chili



le abbiamo divise e ora ce le mangiamo ;)



Elisa si è divertita, per la strada teneva bene alti i piedi in modo da non inciamparsi e poi guarda ed osservava tutto



Abbiamo passato alcune ore proprio serene, il tempo era quasi caldo e nel sottobosco si stava benissimo
un caro saluto
BeaEllaAmo











domenica 15 ottobre 2017

Luna



Cu cu!!!!


Qualche tempo dopo che il nostro amato Azzurro era salito in cielo, un'amica mi ha telefonato dicendomi che aveva trovato un gattino.

All'inizio mi sono subito irrigidita perchè il nostro gatto se ne era andato da poco e non avevamo più parlato in famiglia di quest'argomento.
Ho elencato tutte le scuse vere e meno vere, per cui non potevamo tenere un altro animale.
Mio marito con il gatto voleva solo un maschio per ovvie ragioni.
Ci sono i bambini che hanno bisogno di molte attenzioni.
L'inizio della nuova avventura con la scuola di Ella.
Il fatto di avere un altro componente della famiglia che avesse bisogno mi creava una certa angoscia.
E se non era buono come il nostro vecchio gatto!?
Eravamo abituati molto bene con Azzurro, non sporcava, quando era stanco delle coccolo insistenti di Ago poi se ne andava al riparo o al riposo .....
Insomma le ho tirate fuori tutte anche che dovevamo pensare a dar da mangiare al nuovo arrivato...
La mia amica ha insistito dicendo: " io te lo porto senza impegno alcune ore, se poi tuo marito non lo vuole me lo vengo a riprendere e gli trovo un'altra famiglia".
Non sono riuscita a dirle di no, ci vuole tanto bene e in fondo sapevo che aveva ragione che bisognava dare una svolta alla situazione senza troppe paure...
sapevo anche che se entrava in casa sarebbe stato difficile che poi se ne uscisse comunque ho mandato un messaggio veloce a mio marito, il qualche ha risposto: se è un maschio???
L'amica ha un cane e non se ne intende io ho subito detto che se è una trovatella quasi sicuramente era una femmina, poi non mi ha scritto più niente.

Così a pranzo ci siamo trovate questo frugoletto 


una femmina, tutta colorata, molto minuta.

L'abbiamo accolta sapendo che il giudizio finale stava a mio marito


abbiamo cercato di metterla a suo agio.

ha fatto un giro della casa e poi si è sistemata in un angolino in bella vista come se aspettasse la sentenza ma era particolarmente tranquilla


nonostante la solita confusione che regna a casa nostra lei si è messa a dormire e nessuno l'ha disturbata.

Quando è tornato ' il grande capo', l'ha guardata e l'ha presa in braccio come per analizzarla ed ha detto ad Isa: hai visto la nuova gattina?
Dicendo questa frase ha appoggiato la gattina sulle gambe di Isa.
A quel punto c'è stato un grido di gioia generale, la sentenza era stata emessa ed era positiva.
Quindi è ufficiale che nella nostra famiglia c'è un nuovo membro: una gattina.


per decidere il nome, ognuno ha scritto la propria preferenza in un foglietto poi li abbiamo piegati tutti uguali fino a farli diventare dei biglietti piccolissimi e alla fine il ' grande capo' ha estratto il nome prescelto.
'Luna'.
Quando l'ho detto alla mia amica mi ha risposto che era proprio giusto per lei, in quanto era stata trovata in una via buia illuminata solo dalla luna!!!



Che dire, l'abbiamo conosciuta tutti, Ago cerca di darle le crocchette ma ancora è molto piccola ha tre mesi,
Dimenticavo, il giorno stesso alla sera l'abbiamo portata dal veterinario perchè ci sembrava troppo calma per stare bene eravamo quasi preoccupati.
L'hanno visitata e trovata in buona salute le solite cose di prevenzione e via a casa.
I primi giorni ha dormito in casa o meglio in bagno di sopra dai ragazzi senza essere toccata molto per via delle gocce antiparassitarie che ci ha consigliato il veterinario e poi piano piano anche il piccolo Aronne l'ha conosciuta come vedete sopra.

Ha resistito anche a questa prova tanto che si è messa a dormire vicino a lui


Isa ancora la guarda senza darle troppa confidenza ma la gattina è proprio molto buona.

Quindi vi racconteremo nuove avventure 
buona santa domenica 
un caro saluto a tutti 
a presto
BeaEllaAmo










martedì 10 ottobre 2017

Esami / scuola / Borsa


Bentrovati oggi parliamo di lavoretti di scuola e anche di esami.
Alla fine dello scorso anno scolastico, Ella mi ha comunicato che voleva fare uno zaino per la scuola superiore tutta da sola e lo voleva fare con la macchina da cucire.
A questo punto le ho detto va bene ma dopo gli esami.

Come sono andati gli esami ?

Sono andati bene.
La prova di matematica non tanto ma il resto si.
Gli esami di terza media Ella li ha sostenuti assieme a tutti i ragazzi. Grazie a mamma Elly, che mi ha ricordato di presentare la domanda entro il 10 aprile e non il 30 aprile perchè altrimenti forse avrebbero fatto storie.
Ci sono state comunicate le date degli scritti e prove invalsi che dal 2018 non saranno più prova d'esame.
E poi è stata inserita in una classe e ha seguito l'elenco alfabetico di quella classe per l'esame orale.

Per l'orale consiglio di andare a vederli prima per farsi un'idea, non è male andarci direttamente l'hanno prima cioè in seconda media in modo da rendersi conto meglio di che tipo di preparazione potrebbero chiedere,
Così ha fatto Ella, ha chiesto ad un'amica che sosteneva l'esame alcuni giorni prima di lei, se poteva assistere al suo orale.
E' stato utile e non ha per niente spaventato la mia ragazzina che sicura di sè è partita accompagnata dal papà al suo orale.
Abbiamo deciso di essere presenti all'orale solo per correttezza visto che Ella non era conosciuta dagli insegnanti ci sembrava buona cosa esserci almeno uno di noi due genitori.
Ci siamo comportati bene, senza nessuna obbiezione e senza chiacchierare ih ih.

Ella all'esame ha portato due tesine complete invece che una sola.
Una era su 'I Diritti' e l'altra era sul 'Realismo'.
Le ha battute entrambe a computer ed ha fatto il Power Point.
Per la tesina sui Diritti inoltre ha fatto un lapbook. Ne ha fatto uno anche di scienza sulla fecondazione che purtroppo si è dimenticata  a casa.
All'esame ha portato anche tutti i quaderni di matematica con gli esercizi svolti giornalmente e di tutte le altre materie, i libri letti e in particolare il riassunto di tutti i capitoli dei promessi con dei semplici disegni fatti da lei.
Le hanno chiesto il personaggio che l'ha colpita ed è stato l'innominato.
Ha portato anche tutti i disegni fatti alle lezioni con la 'pittrice'.
E' stato bello quando hanno aperto il lapbook perchè occupava più di quattro banchi messi assieme.....

Per quanto riguarda Amo ha fatto gli esami di quarta elementare Sono andati anche per lui bene.
La particolarità di Amo è che le maestre non hanno apprezzato il lavoro dei lapbook tanto che mi hanno detto, in fase di colloquio finale, che sarebbe il caso preparassimo delle tesine in modo tale che loro si possono regolare sulle domande da fare al ragazzo.
Purtroppo la funzione dei lapbook era quella di portare il lavoro fatto in particolare ma come dicevo non solo non è stato apprezzato ma neanche degnato di uno sguardo. 
C'è stato un'altro 'neo', negli esami di Amo , cioè hanno chiesto il programma che avevano svolto loro a scuola che non era programma ministeriale ma quello che hanno scelto loro.
Per esempio avevano fatto la regione Veneto che da programma ministeriale  si porta in quinta elementare, loro l'hanno fatto in quarta e hanno chiesto a lui le caratteristiche del Veneto fortunatamente avendo studiato l'Italia in generale Amo ha risposto.
Per gli scritti ha fatto le prove di italiano e matematica.
Alla fine dell'esame di solito prima che il bambino uscisse le insegnanti facevano il punto della situazione e dicevano:" allora lo proponiamo questo bambino?", poi dicevano di si.
Questa volta non hanno detto niente anzi un pò seriamente hanno detto al bambino di chiamare la mamma.
Lui è uscito veramente molto dispiaciuto e mi ha detto:" mamma non so se sono stato promosso!".
Al chè in fretta l'ho rassicurato e sono andata a parlare con le insegnanti che non hanno detto nulla al riguardo cioè era promosso, Come al solito  hanno insistito nuovamente che il bambino sarebbe stato un'ottima risorsa per la scuola che avrebbe fatto molto bene anche ad altri ragazzi .
Serenamente le ho ringraziate ed ho ribadito che questa esperienza ci è piaciuta e vogliamo continuarla così anche per il prossimo anno.
Così si sono concluse le prove d'esame.

Ora vi mostriamo il lavoro che ha impegnato Ella per tutta l'estate.


c'era ancora il nostro amato gatto 'Azzurro' a farci compagnia

Per prima cosa ha fatto tutto un cartamodello di carta.
La borsa al completo in misura originale, da cui ha poi piano piano tagliato i pezzi partendo dal fondo.


Amo ha controllato il procedere dei lavori ed ha seguito passo passo i vari passaggi, di tanto in tanto si rilassava leggendo un libretto.


e' stato un lavoro lungo ed emozionante.
Io l'ho seguita e sostenuta cercando assieme le soluzioni nei passaggi un pò più difficili.Certo è che neanche io sono una sarta, come si dice mi arrangio e mia figlia ha dimostrato di superarmi anche in questo. Effettivamente vederla così impegnata e determinata senza farsi spaventare dagli ostacoli ma decisa e risoluta a farsi la sua borsa, mi ha fatto molto piacere.



Come si vede, ha usato il jeans in quanto materiale più resistente ed ha voluto dare tutte le cuciture di colore bianco.
Ho provato ad accennare che bisognava fare maggiore attenzione in quanto le cuciture si sarebbero viste di più ed anche gli errori ma la cosa non le interessava. Così via di bianco se possibile cuciture al dritto e tanta pazienza.


La borsa è composta da tre tasche interne con due taschine minori per il telefonino e le chiavi e una per la merenda, astuccio.
Pensavamo di mettere un fondo rinforzato con una plastica, con tanto di cerniera per toglierlo nel caso di lavaggio, alla fine dopo aver fatto tanta fatica a mettere la cerniera non abbiamo messo il rinforzo.
Per chiudere la borsa c'è una cerniera anche superiore ed una parte della borsa che chiude il tutto con due bottoni che decorano ed una cinghia fatta dalla cintura di jeans.("cosi posso metterci dei portachiavi" ha detto )

Dopo un mese quasi di scuola la bora regge ancora, resiste, insomma i libri pesano e in alcuni punti il lavoro ha bisogno di rinforzi.
Ora si deve decidere se mettere dei rinforzi, sempre se riusciamo, oppure farne una nuova. Vi faremo sapere.


Un caro saluto 
a presto
BeaEllaAmo





70 anni della Nonna

Tanti cari auguri.
A settembre la nonna ha compiuto 70 anni ed è stata organizzata una grande festa.
Devo dirvi la verità che quando i miei fratelli mi hanno detto di questa iniziativa mi è venuto subito "freddo". 
Loro sono abituati, che per fare festa bisogna andare fuori a mangiare e per noi andare fuori è un sacrificio,come lo è per i bambini.
Mio marito ha detto subito che per la nonna lo si faceva, dato che lei ci ha sempre aiutato e noi come minimo dovevamo esserci.
Detto questo però com'è andata a finire....
che mio marito si è ammalato ed io da sola con i bambini siamo andati alla festa.
Ella e Amo sono stati eccezzionali, Isa aveva una buona giornata ed Ago incredibile ad un certo punto si è addormentato....quindi la giornata è andata benissimo.
Siamo andati sui colli Euganei ed abbiamo fatto una strada molto molto ripida, per fortuna al ritorno abbiamo chiesto una strada alternativa, meno difficile e così il viaggio è andato tutto bene.
Grazie ai miei ragazzi ed ai bimbi la nonna è stata festeggiata.
Alcune foto:

Ella con la cugina e lo zio, gli fanno una finta parrucca ih ih 

La nonna con alcuni nipoti, Ella teneva Ago sulle ginocchia che si era addormentato, Isa era seduta a tavola.
Un momento del pranzo
Adamo l'abbiamo messo a capotavola perchè era l'uomo di casa.
Anche in quest'occasione Aronne, il Bimbo si è fatto un riposino e l'abbiamo messo raccolto nel seggiolino da tavolo.
La nonna con una rappresentanza dei suoi 10 fratelli.

Alla nonna auguriamo altri 30 anni di salute e felicità 
grazie per tutto l'aiuto che ci hai dato e ci dai
ti vogliamo tanto bene

Un caro saluto 
BeaEllaAmo

lunedì 9 ottobre 2017

Andiamo ad un matrimonio




Qualche giorno fa siamo andati tutti e sette ad un matrimonio di una carissima amica.
Una persona che conosciamo da quasi vent'anni ed è sempre stata presente nella nostra vita ci ha aiutato nei momenti di difficoltà come poteva, con la preghiera, con la sua presenza e nella gioia ha partecipato ai nostri momenti più belli :il nostro matrimoni, le nascite  dei nostri bambini, le ricorrenze più importanti e i compleanni.
Quando veniva a trovarci si dava sempre da fare e ci aiutava a preparare magari la festa.
Quando è nato il piccolo Aronne si è offerta, dato che  non aveva lavoro in quel momento, per alcuni mesi di venire a casa da noi visto che io avevo fatto il cesareo ero fisicamente molto in difficoltà veniva a trovarci e si è offerta di prepararci il pranzo.
Mangiavamo assieme e dopo andava a casa, quasi tutti i giorni quando poteva .
Ecco sabato 7 ottobre siamo stati presenti alla celebrazione del suo matrimonio.
Una bellissima sposa e un bellissimo sposo che si sono conosciuti in tarda età ma che si sono preparati negli anni con la preghiera e con tanta tanta fede per questo momento.
Siamo felici di esserci stati di aver condiviso questo momento assieme e ci siamo preparati anche noi come meglio potevamo.

alcuni scatti del piccolo Aronne mentre schiaccia un pisolino 





Ella era molto felice, c'era la musica e si è ballato, c'è stato anche un mago che ha intrattenuto i bambini, i ragazzi e gli adulti e ci ha fatto tanto ridere.



Un caro saluto
BeaEllaAmo

martedì 3 ottobre 2017

Leonardo da Vinci : libro


Il primo libro che Amo ha letto per conoscere Leonardo da Vinci è stato questo questo:
Leonardo e la penna che ha disegnato il futuro di Luca Novelli.
Noi l'abbiamo letto in formato Ebook.

Lo voglio consigliare perchè è molto simpatico e ad Amo sono rimaste impresse con molta semplicità notizie particolari che poi nello studio sucessivo abbiamo ritrovato più volte e quando capitava, c'era sempre una risatina ricordando questo libro.

Sicuramente adotteremo questo testo anche per lo studio di altri inventori o artisti.

Grazie per la visita 
un caro saluto 
BeaEllaAmo

venerdì 22 settembre 2017

Qualche giorno in montagna 2 : il taglialegna

video

A luglio in pochi giorni siamo riusciti a fare molte cose, tra cui accordarci con un taglialegna della zona e farci tagliare gli alberi attorno alla casa.
Il taglialegna si è occupato della parte burocratica, permessi e quant'altro per la sicurezza.
Noi ci siamo gustati lo spettacolo vi riportiamo qualche video

video


video

E' stato molto emozionante per grandi e piccino
un caro saluto 
BeaEllaAmo